Puglia | Digital Library

Il diavolo e l'acqua santa

Autori:
Sylos Labini Giuseppe

Argomenti:
Arte

“Il diavolo e l'acqua santa”, riprodotta in formato digitale, è un'opera del 1991 dell'artista pugliese Giuseppe Sylos Labini del 1991. L'artista, attivo sul panorama locale e nazionale dal 1972, è stato allievo del Prof. De Palma, assistente di Decorazione di Mimmo Conenna, diplomato all'Accademia di Belle Arti di Bari, della quale ha ricoperto il ruolo di Direttore. L'artista, in particolar modo nell'ultimo decennio, affronta il tema della solitudine nella moltitudine, ossia il senso di isolamento e di lontananza dell'individuo contemporaneo dal resto dei suoi simili, contraddistinguendo le sue creazioni con toni monocromi alternati tra grigio e blu. La sua produzione iniziale però era al contrario ricca di una gamma cromatica calda e colorata, modulata in modo omogeneo, sempre utilizzando la tecnica dei pastelli ad olio su tela, agli inizi come nelle opere degli anni 2000. L'opera in oggetto rientra nella serie degli anni '90, quando Sylos Labini creava piccoli mondi magici con figurine sospese e dai dettagli precisi che interpretavano modi di dire comuni o immagini popolari, come “Dare le perle ai porci” oppure “Le bottiglie della manna” e “Il diavolo e l'acqua santa”, esposta nella collettiva “Extrabilia” a Capua nel 1991, nella quale due puttini speculari e capovolti si muovono in uno spazio immaginario e giocoso.

Creative Commons License
Scheda dettagliata
Identificazione
Tipologia
Genere: Immagine fissa
Derivazione: nativo digitale
Oggetto fisico
Argomento Arte
Ambito cronologico sec. XX
Collezione Artisti di Puglia
Descrizione del bene fisico
Categoria Opere d'arte
Dipinti
Titolo Il diavolo e l'acqua santa (preferred Il diavolo e l'acqua santa)
Autore
Nome dell'autore: Sylos Labini Giuseppe (preferred Sylos Labini Beppe)
Data di nascita: 1952-12-05
Data di morte: present
Data di inizio attività: 1972
Data di fine attività: present
Ruolo: artista
Soggetto Detti popolari
Descrizione “Il diavolo e l'acqua santa”, riprodotta in formato digitale, è un'opera del 1991 dell'artista pugliese Giuseppe Sylos Labini del 1991. L'artista, attivo sul panorama locale e nazionale dal 1972, è stato allievo del Prof. De Palma, assistente di Decorazione di Mimmo Conenna, diplomato all'Accademia di Belle Arti di Bari, della quale ha ricoperto il ruolo di Direttore. L'artista, in particolar modo nell'ultimo decennio, affronta il tema della solitudine nella moltitudine, ossia il senso di isolamento e di lontananza dell'individuo contemporaneo dal resto dei suoi simili, contraddistinguendo le sue creazioni con toni monocromi alternati tra grigio e blu. La sua produzione iniziale però era al contrario ricca di una gamma cromatica calda e colorata, modulata in modo omogeneo, sempre utilizzando la tecnica dei pastelli ad olio su tela, agli inizi come nelle opere degli anni 2000. L'opera in oggetto rientra nella serie degli anni '90, quando Sylos Labini creava piccoli mondi magici con figurine sospese e dai dettagli precisi che interpretavano modi di dire comuni o immagini popolari, come “Dare le perle ai porci” oppure “Le bottiglie della manna” e “Il diavolo e l'acqua santa”, esposta nella collettiva “Extrabilia” a Capua nel 1991, nella quale due puttini speculari e capovolti si muovono in uno spazio immaginario e giocoso.
Datazione
Data inizio creazione: 1991
Data fine creazione: 1991
Contesto culturale italiano
Periodo storico e stile
Nome periodo: Età contemporanea
Nome stile: Arte contemporanea
Materiale e Supporto Tela
Tecnica Pastelli ad olio
Altezza
Unità di misura: cm
valore altezza: 267
Larghezza
Unità di misura: cm
Valore larghezza: 320
Copertura geografica Puglia
Italia
Localizzazione Puglia
Informazioni di dettaglio sulla risorsa digitale
Soggetto responsabile della digitalizzazione Accademia di Belle Arti di Bari
Progetto di digitalizzazione http://www.accademiabelleartiba.it/
Stato della digitalizzazione digitalizzazione completa
Modalità d'uso bassa risoluzione
Formato digitale
Tipo di formato: image/jpeg
Versione: jpeg
Compressione JPG
MIME Type image/jpeg
Dimensione file (bytes) 1108877
Altezza 853
Larghezza 1280
PixelXDimension 1280
PixelYDimension 853
Resolution Unit 2
x-Resolution 3500000:10000
y-Resolution 3500000:10000
Color Space 1
Components Configuration 1, 2, 3, 0
Exif Version 48, 50, 50, 49
Exposure Bias 0:1
Exposure Time 1:5
Flash Flash did not fire, compulsory flash mode
Fnumber 13:1
Focal Length 50:1
MaxApertureValue 2625:1000
Orientation normal
Software Adobe Photoshop CS6 (Macintosh)
Tipologia dello strumento di acquisizione fotocamera digitale
Produttore fotocamera Canon
Modello dello strumento di acquisizione Canon EOS 5D
Data e ora di digitalizzazione 2011-05-02T11:42:35Z
Data e ora file originale 2011-05-02T11:42:35Z
Diritti
Accessibilità uso pubblico
Detentore dei diritti Giuseppe Sylos Labini
Dichiarazione dei diritti Delibera Regione Puglia
ID dichiarazione dei diritti D.G.R. 17 aprile 2015, n. 766
Tipo di concessione license
Licenza Creative Commons Public License: Attribuzione - Condividi allo stesso modo - 3.0 IT
Tipo di licenza http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/legalcode
Termini di licenza È consentito: ● Condividere — riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare questo materiale con qualsiasi mezzo e formato ● Modificare — remixare, trasformare il materiale e basarti su di esso per le tue opere per qualsiasi fine, anche commerciale. Alle seguenti condizioni: ▪ Attribuzione — Devi riconoscere una menzione di paternità adeguata, fornire un link alla licenza e indicare se sono state effettuate delle modifiche. Puoi fare ciò in qualsiasi maniera ragionevole possibile, ma non con modalità tali da suggerire che il licenziante avalli te o il tuo utilizzo del materiale. ▪ Stessa Licenza — Se remixi, trasformi il materiale o ti basi su di esso, devi distribuire i tuoi contributi con la stessa licenza del materiale originario. ▪ Divieto di restrizioni aggiuntive — Non puoi applicare termini legali o misure tecnologiche che impongano ad altri soggetti dei vincoli giuridici su quanto la licenza consente loro di fare.
Informazioni aggiuntive
Note Il progetto "BARCA - Contemporary Art", avviato nel 2015, si pone l'obiettivo di creare un museo permanente di Arte contemporanea composto dalle opere dei più importanti artisti provenienti dall'Accademia barese.
Bibliografia
Nome della fonte: A. Marino, "Beppe Sylos Labini", in "Verso il Museo. Per una collezione di Arte contemporanea dell'Accademia di Belle Arti di Bari, a cura di G. Chielli [Barca Contemporary Art]", Gangemi Editore, Roma 2015.
Riferimento: pp. 139-140 e p. 200
Risorsa associata
Risorsa esterna associata: http://www.giuseppesyloslabini.it/
Tipo di risorsa associata: Sito web