Puglia | Digital Library

La vedova taccagna - n. 1

Autori:
Cappelli Piero
Nuzzaco Francesco
Nuzzaco Clelia

Argomenti:
Storia e Tradizioni

L'audio fa parte del Fondo Cappelli-Nuzzaco, un'ampia antologia di registrazioni sonore raccolte tra il 1984 e il 1999 dagli studiosi Piero Cappelli, Clelia e Francesco Nuzzaco. Si tratta di una serie cospicua di rilevazioni sul campo nate dal desiderio di raccogliere e lasciare traccia delle tradizioni popolari locali e della narrativa popolare orale di Cassano delle Murge, fatta di fiabe, novelle, favole di animali, filastrocche, leggende, canti, stornelli, preghiere della devozione popolare e storie di vita. Questo audio, dal titolo “La vedova taccagna”, fu registrato nel marzo 1985 e contiene una storiella divertente, raccontata da Giuseppe Nuzzaco, su una moglie talmente tirchia da vestire il marito, finto defunto, con una rete per raccogliere la paglia pur di non “sprecare” gli abiti buoni e poterli riutilizzare per i figli. Nella "scheda dettagliata", si può leggere la traduzione della storia.

Creative Commons License
Scheda dettagliata
Identificazione
Natura analogica Registrazione sonora non musicale
Genere Suono
Derivazione altro analogico digitalizzato
Argomento Storia e Tradizioni
Livello di descrizione raccolta prodotta dall'istituzione
Ambito cronologico decennio 1980
Collezione Fondo Cappelli-Nuzzaco
Descrizione del bene fisico
Categoria Documenti sonori
Testimonianze
Titolo La vedova taccagna (preferred La vedova taccagna)
Autore
Ruolo: Curatore
Nome: Cappelli Piero (preferred Cappelli Piero)

Ruolo: Curatore
Nome: Nuzzaco Francesco (preferred Nuzzaco Francesco)

Ruolo: Curatrice
Nome: Nuzzaco Clelia (preferred Nuzzaco Clelia)
Soggetto Folclore
Fonti orali
Racconti popolari
Descrizione L'audio fa parte del Fondo Cappelli-Nuzzaco, un'ampia antologia di registrazioni sonore raccolte tra il 1984 e il 1999 dagli studiosi Piero Cappelli, Clelia e Francesco Nuzzaco. Si tratta di una serie cospicua di rilevazioni sul campo nate dal desiderio di raccogliere e lasciare traccia delle tradizioni popolari locali e della narrativa popolare orale di Cassano delle Murge, fatta di fiabe, novelle, favole di animali, filastrocche, leggende, canti, stornelli, preghiere della devozione popolare e storie di vita. Questo audio, dal titolo “La vedova taccagna”, fu registrato nel marzo 1985 e contiene una storiella divertente, raccontata da Giuseppe Nuzzaco, su una moglie talmente tirchia da vestire il marito, finto defunto, con una rete per raccogliere la paglia pur di non “sprecare” gli abiti buoni e poterli riutilizzare per i figli. Nella "scheda dettagliata", si può leggere la traduzione della storia.
TRADUZIONE - Stavano due anziani, vecchietti; allora, non avendo che fare, fecero tra loro un patto: al primo che moriva, il superstite doveva mettere l’abito di quando si erano sposati, il vestito del giorno di nozze. E ogni giorno ripetevano: «Beh – dice uno – se muoio io, mi metterai il costume di quando ci sposammo?». «E sì!», l’assicurava l’altra. «Se muori tu…», ricambiava il primo. Ora il marito, sapendo che la moglie era tirchia, volle metterla alla prova e così, una domenica mattina che la donna era andata a messa, si incipriò tutto di farina e si fece trovare teso teso nel letto. Eh, quando tornò la moglie dalla messa, figurati! A piangere, a disperarsi per il marito che era morto. Accorsero cristiani, i vicini di casa: «Beh – dicono – comare, sì, piangi pure; ma questo dobbiamo vestirlo? Di solito, si usa mettere il vestito di quando sposaste». «Ih noo! Quello sta nuovo nuovo! Una sola volta… che quella volta soltanto se lo mise!» «E vuol dire che… che gli metteremo quell’altro vestito.» «Noo! Ché quello ora se l’era fatto; com’è?! Sta nuovo nuovo!» «E dammi le robe che si metteva la sera.» «Ih noo! Ché quelle vanno bene a quel figlio, a Giuseppe!» «E le robe che metteva in campagna, allora» «Ih noo! Quelle vanno bene a quell’altro figlio, a Francesco!». «E… e allora prendiamo un lenzuolo e ve lo avvolgiamo.» «Ih, il lenzuolo? E quello è nuovo!» «E allora dove lo devi mettere?» «Andate giù nella stalla, che sta una rete – che si usava per trasportare la paglia –: prendete quella», disse. Così andarono, presero la rete, vi avvolsero dentro il morto e lo portarono… E allora la moglie piangeva: «Eeh… aah, marito mio, pure voglio vedere quando andrai a quel mondo, che ti faranno fare?». Il marito, che stava avvolto nella rete della paglia, rispose: «A trasportare la paglia mi devono mandare: m’hai dato la rete!».
Datazione 1985
1985-03-30
Performer
Ruolo: Narratore
Nome: Nuzzaco Giuseppe (preferred Nuzzaco Giuseppe)
Durata (bene fisico) 00:03:13
Copertura geografica Cassano delle Murge
Localizzazione
Soggetto conservatore: Museo del Territorio di Cassano e dell'Alta Murgia (preferred Museo del Territorio di Cassano e dell'Alta Murgia)
Tipo indirizzo: via
Indirizzo: Maggior Turitto
Numero civico: 3
CAP: 70020
Comune: Cassano delle Murge
Provincia: BA
Regione: Puglia
Nazione: Italia
Coordinate geografiche
Latitudine: 40.889778
Longitudine: 16.770712
Codice identificativo interno
Informazioni di dettaglio sulla risorsa digitale
Soggetto responsabile della digitalizzazione Piero Cappelli - Francesco Nuzzaco
Progetto di digitalizzazione Piero Cappelli - Francesco Nuzzaco
Stato della digitalizzazione digitalizzazione completa
Modalità d'uso bassa risoluzione
Formato digitale mp3
MIME Type audio/mpeg
Dimensione file (bytes) 4641605
Data rate mode Fixed
Formato dell'immagine (Nome completo) MP2/3 (MPEG audio layer 2/3)
Durata (risorsa digitale) 00:03:13
Codec Name mp3
Codec type audio
BitsPerSample 24
Channel configuration Stereo
Fonte analogica Registrazione sonora
Strumento per la digitalizzazione recorder
Diritti
Accessibilità uso pubblico
Detentore dei diritti Piero Cappelli
Francesco Nuzzaco
Dichiarazione dei diritti Delibera Regione Puglia
ID dichiarazione dei diritti D.G.R. 17 aprile 2015, n. 766
Tipo di concessione license
Licenza Creative Commons Public License: Attribuzione - Condividi allo stesso modo - 3.0 IT
Tipo di licenza http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/it/legalcode
Termini di licenza È consentito: ● Condividere — riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare questo materiale con qualsiasi mezzo e formato ● Modificare — remixare, trasformare il materiale e basarti su di esso per le tue opere per qualsiasi fine, anche commerciale. Alle seguenti condizioni: ▪ Attribuzione — Devi riconoscere una menzione di paternità adeguata, fornire un link alla licenza e indicare se sono state effettuate delle modifiche. Puoi fare ciò in qualsiasi maniera ragionevole possibile, ma non con modalità tali da suggerire che il licenziante avalli te o il tuo utilizzo del materiale. ▪ Stessa Licenza — Se remixi, trasformi il materiale o ti basi su di esso, devi distribuire i tuoi contributi con la stessa licenza del materiale originario. ▪ Divieto di restrizioni aggiuntive — Non puoi applicare termini legali o misure tecnologiche che impongano ad altri soggetti dei vincoli giuridici su quanto la licenza consente loro di fare.
Informazioni aggiuntive
Note Piero Cappelli, Clelia e Francesco Nuzzaco hanno incontrato 66 abitanti del paese e hanno acquisito, per 50 ore circa di registrazioni sonore, le diverse conversazioni, patrimonio conservato presso il Museo del Territorio di Cassano e dell'Alta Murgia.